AMBITI E PERCHÈ SCEGLIERE SPORTGENE

Un test genetico con solide basi scientifiche che individua le predisposizioni individuali all’attività fisica e risposte personali alle sollecitazioni derivanti dalla modalità di allenamento e dalle strategie alimentari.

Il patrimonio genetico è definibile come un vero e proprio “manuale d’istruzioni”.
Questo test è importante per supportare al meglio l’allenamento, per massimizzare le performance e per ottimizzare le potenzialità individuali.

È per tutti gli sportivi, professionisti, amatori e cultori del benessere.

Indaga la composizione di fibre muscolari, i principali metabolismi dell’organismo connessi alla pratica sportiva e la predisposizione ai processi infiammatori per definire l’allenamento più adatto agli obiettivi da raggiungere, prevenendo traumi ed infortuni.

Attraverso un questionario sullo stato di salute aiuta a personalizzare l’alimentazione e l’integrazione alimentare per massimizzare l’allenamento e i risultati sportivi.

PERCHÈ SCEGLIERE SPORTGENE

RIDURRE RISCHIO DI DANNI MUSCOLARI E TRUAMI A LEGAMENTI O TENDINI

Conoscere la capacità individuale di produzione del collagene, fondamentale per supportare i carichi di lavoro, e la risposta fisiologica ai danni muscolari, permette di adattare l’allenamento in base alle esigenze personali, introducendo, ad esempio, attività come riscaldamento e stretching.

PREDISPOSIZIONE AL TIPO DI SFORZO

Sportgene analizza le caratteristiche personali delle strutture delle fibre e valuta la propria predisposizione al tipo di sforzo: aerobico (o di resistenza) oppure anaerobico (o di potenza).

Si potrà, quindi, ottimizzare le potenzialità o compensare le carenze in relazione all’attività sportiva che si vuole svolgere.

RISPOSTA INDIVIDUALE ALLA PERDITA DI PESO IN RISPOSTA ALL’ATTIVITÀ FISICA

Con Sportegene è possibile conoscere la predisposizione genetica alla perdita di peso in risposta all’attività fisica, necessaria per personalizzare anche l’alimentazione e l’integrazione e favorire il raggiungimento dell’obiettivo prefissato.

PERSONALIZZARE L’ALLENAMENTO E OTTIMIZZARE LE PROPRIE POTENZIALITÀ

In un percorso sportivo di un professionista, amatore o cultore del benessere, è fondamentale individuare le proprie predisposizioni genetiche per poter modulare l’allenamento ed ottimizzare le potenzialità e raggiungere così gli obiettivi in modo efficiente ed efficace.

…E TANTO ALTRO PUOI SCOPRIRLO LEGGENDO GLI AMBITI DI ANALISI DI SPORTEGENE

PREDISPOSIZIONE ALLE TIPOLOGIE DI FIBRE

Tipo di sforzo: aerobico (resistenza) o anaerobico (potenza)

Compensare le carenze in relazione all’attività da svolgere desiderata e ottimizzare le potenzialità

METBOLISMO ACIDO LATTICO

Accumulo acido lattico

Equilibrare attività aerobica con quella anaerobica per evitarne accumulo e disturbi connessi

RISPOSTA INFIAMMATORIA ALL’ESERCIZIO

Capacità di recupero e ripristino delle aree danneggiate

Evitare il sovraccarico di infiammazione, rispettando i tempi individuali di recupero

RISCHIO DANNI MUSCOLARI

Predisposizione a danni muscolari

Introdurre attività come riscaldamento o stretching personalizzato per ridurre il rischio

RISCHIO TRAUMI A LEGAMENTI E TENDINI

Capacità produzione di collagene per usure da carichi di lavoro

Modulare l’allenamento ed aumentare attività di riscaldamento e stretching

METABOLISMO OSSIDO NITRICO

Predisposizione a livelli di pressione più o meno alti

Normalizzare i livelli di pressione, equilibrando attività aerobica con quella anaerobica

METABOLISMO DEI FOLATI

Capacità assorbimento acido folico

Evitare affaticamento durante attività sportiva, equilibrando le carenze di acido folico

SENSIBILITÀ ALLA CAFFEINA

Capacità di smaltimento della caffeina

Evitare sovraccarico di caffeina, riducendo effetti eccitatori e rischi a livello cardiaco

INTOLLERANZA PRIMARIA AL LATTOSIO

Digestione corretta del lattosio

Rispettare la propria capacità di digerire il lattosio per evitare malesseri che compromettano l’attività sportiva

PERDITA DI PESO IN RISPOSTA ALL’ATTIVITA’ FISICA

Perdita di peso

Modulare allenamento e personalizzare alimentazione in relazione alle esigenze personali

ASSORBIMENTO DEL MAGNESIO

Capacità assorbimento del magnesio

Introdurre un’integrazione adeguata per evitare disturbi come crampi, debolezza muscolare, ecc..

ASSORBIMENTO DEL FERRO

Capacità di assorbimento del ferro

Equilibrare l’alimentazione in relazione alla propria capacità di assorbimento per evitarne la carenza

CAPACITÀ ANTIOSSIDANTE

Capacità di eliminare i radicali liberi

Adattare l’alimentazione per ridurre l’accumulo dei radicali liberi, ad esempio, assumendo frutti rossi, frutta secca, cavolfiore, ecc…

VITALYBRA

GENETICA

EMERGENZA COVID

APPARECCHIATURE ESTETICHE